Area Anno A (Fano)

La vocazione del bicchiere - racconto (es)

XIII Domenica t.o. - A

Questa immagine fa parte della raccolta Disegni di Fano per fare catechesi e religione in casa

Clicca per vedere l'immagine a grandezza intera  (1000 × 1004 pixel, dimensione del file: 644 KB)

C'era una volta un bicchiere che viveva in una vetrina, pulito, protetto, circondato dai suoi, si sentiva al sicuro, ma anche vuoto.

Un giorno incontrò Gesù, saltò dalla sua vetrina, si lanciò fuori, si riempì d'acqua e andò nei deserti per saziare gli assetati.

Anche se graffiato e stanco, era felice, e tutto aveva un senso.

Cosa sentì nel riempirsi per la prima volta di acqua, nel toccare la sabbia, a dare da bere, nel sentire un graffio?
Come lo inviterebbe Gesù?

Cosa gli direbbero i suoi familiari e gli amici della vetrina?
Perché credi che adesso sia felice?

Temi: #CateReliFano

Visualizza Mt 10,37-42

In quel tempo, Gesù disse ai suoi apostoli: 37Chi ama padre o madre più di me, non è degno di me; chi ama figlio o figlia più di me, non è degno di me; 38chi non prende la propria croce e non mi segue, non è degno di me. 39Chi avrà tenuto per sé la propria vita, la perderà, e chi avrà perduto la propria vita per causa mia, la troverà.

40Chi accoglie voi accoglie me, e chi accoglie me accoglie colui che mi ha mandato. 41Chi accoglie un profeta perché è un profeta, avrà la ricompensa del profeta, e chi accoglie un giusto perché è un giusto, avrà la ricompensa del giusto. 42Chi avrà dato da bere anche un solo bicchiere d’acqua fresca a uno di questi piccoli perché è un discepolo, in verità io vi dico: non perderà la sua ricompensa».

Autore: Patxi Velasco Fano  (home page 1 - home page 2)

Visualizza tutte le 18 immagini relative a Mt 10,37-42